Attendere prego...

Archivio News

Waterpolo People

Dalle sedi di Champions League: Brescia

  Pubblicato il 14 Mar 2019  18:58
Da una coppa all’altra con più rabbia agonistica e con idee sempre più chiare sul da farsi: dopo la dura sconfitta subita nella finale di Coppa Italia, l’An Brescia si appresta ad affrontare la trasferta di Mosca dove, sabato, alle 19.15 (con diretta tv su Eurosport 2), sfiderà la Dynamo per la decima giornata di Champions League. Fatta l’analisi di quanto accaduto a Bari, la squadra di Sandro Bovo non ha alcuna intenzione di perdersi d’animo, anzi: per quanto grande sia stata l’amarezza, la stagione è ancora lunga e, in tutto l’ambiente biancazzurro, la voglia di togliersi delle (grosse) soddisfazioni non è minimamente calata. Però, per poter puntare a traguardi importanti, è necessario recuperare la condizione, mentale prima ancora che fisica, che consenta di esprimere fino in fondo il proprio potenziale e, di questo, Presciutti e compagni sono pienamente consapevoli; il lavoro di questi gironi è tutto orientato su questo specifico obiettivo e, per sabato, le calottine bresciane sono pronte a tirar fuori tutto quello che è mancato, e anche qualcosa in più, nell’ultimo scontro con il Recco. Il match di Mosca si annuncia molto delicato: raggiunta la seconda posizione nel girone, per i leoni, la priorità è dare il massimo per guadagnarsi il passaggio alle finali di Hannover con il miglior piazzamento possibile, per cui, fare bottino pieno in Russia, costituirebbe un bel balzo avanti. Senz’altro, però, i conti andranno fatti con l’oste: sebbene la Dynamo sia lontana dalla zona qualificazione (con 9 punti all’attivo, i russi sono sesti in graduatoria, a sette lunghezze dalla quarta forza, il Ferencvaros), l’organico di Marat Zakirov è di grande levatura e, tra le mura amiche, di certo non scenderà in acqua con atteggiamento rinunciatario.
«Torniamo a giocare – dichiara coach Bovo – dopo una sconfitta che fa male pur nella consapevolezza di essere stati di fronte a una grandissima squadra che ha disputato una grandissima partita. Adesso, però, non c’è spazio per la delusione, non c’è tempo per rammaricarsi per quello che non abbiamo fatto: la partita di Mosca è estremamente importante perché vogliamo arrivare alla final eight nella migliore posizione in classifica. Dunque, dobbiamo reagire e ripartire forte, e lo faremo. Prima di pensare ai dettagli tecnici della sfida con la Dynamo, dobbiamo curare l’aspetto mentale della nostra condizione: occorre riprendere a crescere, sia come squadra che a livello individuale».
A Mosca, arbitreranno il francese Dervieux e il serbo Putnikovic

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok