Attendere prego...

Archivio News

A1 Maschile

Roma Vis Nova-Acquachiara 12-12

  Pubblicato il 06 Mag 2017  12:07
(2-2, 5-5, 2-3, 3-2)
Roma Vis Nova: Nicosia, Innocenzi, Pappacena 2, Delas 1, Gianni 1, Bitadze, Jerkovic 2, Vittorioso 4, Vitola 2, Gobbi, Migliorati, Briganti, Brandoni. All. Ciocchetti.
Carpisa Yamamay Acquachiara: Lamoglia, Del Basso 3, Tozzi, Steardo 2, Sanges, Robinson 1, Barroso 3, Cupic 1, Lapenna 2, Krapic, Confuorto, Lanzoni, Cicatiello. All. Porzio.
Arbitri: Colombo e Rovida.
Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 6/10, Acquachiara 4/11.
Note: uscito per limite di falli nel quarto tempo Gianni (R).
 
IL COMUNICATO DELLA CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA
Missione compiuta. La Carpisa Yamamay Acquachiara raggiunge il traguardo della salvezza (con una giornata di anticipo) e centra l'obiettivo stagionale. "Ma il nostro campionato - chiarisce subito Pino Porzio - non finisce qui: c'è l'ultima partita casalinga contro Trieste, vogliamo vincerla per eguagliare il settimo posto della scorsa stagione".
Se arriverà, sarà un settimo posto più pesante di quello conquistato lo scorso anno: rispetto alla scorsa stagione. l'Acquachiara ha una squadra molto più giovane. "Una squadra sulla quale dovremo lavorare - aggiunge Porzio - per farle acquisire una mentalità vincente".
Quella che è mancata stasera al Foro Italico, dove i biancazzurri hanno gettato al vento la vittoria. Più volte in vantaggio nella seconda parte dell'incontro, l'Acquachiara ha sprecato ripetutamente l'opportunità di andare sul +2. Errori che hanno dato alla Roma Vis Nova addirittura l'opportunità di effettuare il sorpasso con Delas (12-11) a quattro minuti dalla fine. Lo stesso giocatore giallorosso successivamente ha deviato verso Lamoglia il pallone del possibile +2, ma non si sa come il portiere biancazzurro è riuscito a toglierlo dalla porta.
Dal possibile 13-11 per la Roma Vis Nova al 12-12 in extremis, a soli 3" dalla sirena conclusiva: superiorità per l'Acquachiara conquistata dall'ottimo Del Basso e Lanzoni, che in precedenza si era mangiato un gol colossale, mette sul braccio destro di Barroso (3 gol per lui) il pallone del pareggio e della salvezza. Pareggio giusto, doverosa citazione di merito anche per Vittorioso e Lapenna.
 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok