Attendere prego...

Archivio News

A1 Maschile

Pallanuoto Trieste-Lazio 3-7

  Pubblicato il 20 Gen 2018  12:04
(0-3, 0-1, 1-1, 2-2)
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio 1 (1 rig.), Ferreccio, Giorgi, Giacomini, Gogov, Turkovic, Vico, Spadoni, Blazevic, Mezzarobba 2, Persegatti. All. Krstovic.
Lazio: Correggia, Tulli 1, Colosimo, Spione, Gianni, Di Rocco 1, Giorgi D. 2, Cannella 2, Leporale, Vitale 1, Maddaluno, Sebastiani, Mariani. All. Sebastianutti.
Arbitri: Pascucci e Pinato.
Superiorità numeriche: Pallanuoto Trieste 1/4 + 2 rigori, Lazio 6/4.
Note: nessun giocatore uscito per limite di falli. Correggia (L) para un rigore a Petronio nel primo tempo.
 
IL COMUNICATO DELLA PALLANUOTO TRIESTE
Il girone di andata si chiude con una sconfitta. Nella tredicesima giornata del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste è stata battuta alla “Bruno Bianchi” dalla Lazio (3-7 il risultato finale). Gli alabardati hanno sbagliato l’approccio al match e la reazione è arrivata troppo tardi, con gli ospiti che hanno amministrato senza affanno i 4 gol di vantaggio accumulati nella prima parte del match. “Volevamo fare un altro tipo di prestazione – spiega al termine del match il direttore sportivo della Pallanuoto Trieste Andrea Brazzatti – la Lazio ha giocato la sua partita, schietta, e noi non siamo mai riusciti a contrastarli. Dobbiamo restare uniti e continuare a lavorare per conquistare la salvezza, che è il nostro obiettivo stagionale”.
Nel primo periodo la Lazio è bravissima a sfruttare gli errori dei padroni di casa. Daniele Giorgi sblocca la situazione in superiorità numerica (0-1) dopo nemmeno 1’ di gioco, Cannella scrive 0-2 (sempre con l’uomo in più) e Tulli trova lo 0-3 con una conclusione sul primo palo. Vico si conquista un rigore, Correggia salva su Petronio e gli ospiti conservano 3 gol di margine. Che diventano 4 a metà del secondo periodo, grazie ad una micidiale controfuga di Leporale. Al cambio di campo il tabellone luminoso recita 0-4 per la Lazio.
Nel terzo periodo la Pallanuoto Trieste prova a scuotersi. Vico guadagna un altro rigore, Petronio non sbaglia e accorcia sull’1-4. Gli alabardati costruiscono 3 clamorose occasioni per portarsi sul -2, ma la difesa della Lazio in qualche modo si salva. E arriva anche l’1-5 siglato da Vitale in controfuga.
Nell’ultima frazione i capitolini badano soprattutto a controllare l’ampio vantaggio. Ma non disdegnano di scappare in contropiede, come fa Daniele Giorgi che tutto solo batte Oliva per l’1-6 che chiude i conti nonostante i 6’47’’ ancora da giocare. Due belle reti di Mezzarobba addolciscono almeno il passivo (3-6), poi a 56’’ dalla fine un’altra controfuga permette a Di Rocco di siglare il definitivo 3-7.
La Pallanuoto Trieste resta in piena zona play-out, ma è assolutamente vietato mollare. Il campionato osserverà una pausa, il compito degli alabardati adesso è quello di riordinare le idee per affrontare al meglio il girone di ritorno.
 
IL COMUNICATO DELLA LAZIO
La Lazio vince a Trieste, ottiene la sesta vittoria in campionato (la seconda in trasferta) e chiude un girone di andata da incorniciare al settimo posto con 19 punti in classifica. I biancocelesti vincono 7-3 contro Trieste nella 13^ giornata di A1, in una partita prima dominata e poi controllata con personalità dai ragazzi di Claudio Sebastianutti. La Lazio costruisce la vittoria già nei primi due periodi portandosi avanti 4-0 grazie ad una doppietta di Cannella e ai gol di Giorgi e Tulli. Correggia ha anche la soddisfazione di parare un rigore al capocannoniere del campionato Ray Petronio. Poi nella seconda parte della partita la Lazio ha limitato gli avversari andando ancora in gol con Vitale, poi  con Giorgi e Di Rocco. Per i padroni di casa le reti sono state siglate da Petronio su rigore e da Mezzarobba, autore di una doppietta. L'intera Lazio Nuoto, dai dirigenti ai giocatori, ha dedicato la vittoria al capitano Federico Colosimo e alla sua famiglia per il lutto subito in queste ore. Ora il campionato si fermerà fino al 10 febbraio, data in cui inizierà il girone di ritorno con la Lazio impegnata a Bogliasco. Lo stop di tre settimane è motivato dal collegiale della Nazionale italiana di Sandro Campagna in programma a Berlino dal 25 gennaio al 1° febbraio. Tra gli azzurri, ci sarà anche il nostro Giacomo Cannella. 
Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: "Abbiamo giocato bene, sono molto felice. E' stata una vittoria ottenuta con personalità in un palazzetto difficile e pieno di pubblico come quello di Trieste. La difesa ha disputato un'ottima partita guidata dal nostro portiere Vincenzo Correggia che ha disputato una partita egregia. Abbiamo limitato i loro tiri, Petronio ha avuto poche possibilità di mettersi in mostra. In vasca ci siamo aiutati tanto e quando si gioca con questo spirito i nostri gol arrivano più semplicemente. Ora ci attendono tre settimane di pausa, durante le quali sono convinto che i ragazzi continueranno a darmi tutto. Abbiamo una posizione di classifica ottimale e i giocatori hanno la testa sgombra per continuare ad allenarsi al meglio e a sacrificarsi per il resto della squadra. Nel girone di ritorno cresceremo ancora di più, possiamo dire ancora tanto in questo campionato".

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok