Attendere prego...

Archivio News

A2 maschile

Brescia Waterpolo-Pallanuoto Trieste 4-16

  Pubblicato il 28 Feb 2015  20:14
(2-7, 0-2, 1-4, 1-3)
Brescia Waterpolo: Voltolini, Scropetta, Zugni 2, Lambruschi, Monti, Romano, Pietta 1, Miotto 1, Ferlinghetti, Zini, Sedaboni, Castagnasso, Gosio. All. Castellani.
Pallanuoto Trieste: Jurisic, Podgornik 6, Petronio 2, Ferreccio, Giorgi 1, Stulle, Popovic 3, Mezzarobba, Namar 2, Henriques Berlanga, Spadoni 3, Lagonigro, Vannella. All. Piccardo.
Arbitri: D'Alessio e Sponza.
Superiorità numeriche: Brescia 3/3, Trieste 5/9.
Note: nessun uscito per limite di falli.
 
IL COMUNICATO DELLA PALLANUOTO TRIESTE
Pronostico rispettato. Nella seconda giornata di ritorno del campionato di serie A2 maschile la Pallanuoto Trieste passa facile sul campo del Brescia Waterpolo (4-16 il risultato finale) e conserva il primato in classifica con 4 punti di vantaggio sul Rn Sori, che si è imposto sul Torino 81 per 9-7. E sabato prossimo alla Bruno Bianchi andrà in scena il big-match tra prima e seconda della graduatoria.
La sfida della piscina Lamarmora è durata davvero poco, ovvero il tempo necessario alla Pallanuoto Trieste di piazzare il primo e decisivo allungo. Piccardo lascia a riposo Giacomini, influenzato, e inserisce in formazione il '97 Stulle. A sbloccare subito la situazione ci pensa il centroboa croato Popovic, che nel giro di un paio di minuti trova per due volte la via della rete. Podgornik e Petronio spingono Trieste sullo 0-4, il Brescia accorcia con Miotto, poi prima della fine del tempo arrivano i gol di Namar, Spadoni e capitan Giorgi dalla posizione di centroboa: 2-7. Gli ospiti rallentano un po' il ritmo nel secondo periodo, e sbagliano qualcosa di troppo in fase offensiva. Petronio e poi Podgornik in superiorità numerica bucano la difesa bresciana, al cambio di campo la Pallanuoto Trieste è avanti per 2-9. La squadra di Piccardo amministra senza affanni la situazione e allarga costantemente il divario. Al termine del terzo periodo il punteggio è fissato sul 3-13, alla sirena finale il tabellone luminoso recita 4-16 per la Pallanuoto Trieste. "Non è mai facile trovare la giusta concentrazione in partite come questa - spiega il direttore sportivo alabardato Andrea Brazzatti - dove il divario tra le due squadre è così sensibile. Siamo contenti per la vittoria, adesso però guardiamo avanti". L'allenatore Stefano Piccardo pensa già ai prossimi impegni: "Abbiamo commesso qualche errore di troppo in attacco, ora però dobbiamo preparare al meglio le delicate sfide che ci attendono". A partire dallo scontro al vertice con il Sori del 7 marzo.
 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok