Attendere prego...

Archivio News

Waterpolo People

Il mercato di A1 femminile: la russa Kempf a Trieste

  Pubblicato il 12 Ago 2119  21:11
NELL'ALLEGATO AL TERMINE DELL'ARTICOLO LA TABELLA ACQUISTI E CESSIONI DI OGNI SQUADRA
 
LA RUSSA KEMPF A TRIESTE
La Pallanuoto Trieste si rafforza in vista della serie A1 femminile 2019/2020. Arriva in alabardato con contratto annuale Polina Kempf, centroboa russa, nata il 30 gennaio 1999 a Langepas, cittadina della Siberia occidentale. Ha giocato nella Dinamo Mosca, ma è con le selezioni giovanili che ha conquistato i risultati più importanti. Oro all’Europeo U18 di Baku (Azerbaigian) nel 2015 con un gol nella finale con la Spagna, oro al Mondiale U18 di Aukland (Nuova Zelanda) nel 2016 (altro successo sulla Spagna), oro al Mondiale U18 di Volos (Grecia) nel 2017 (con vittoria per 8-7 sulle elleniche) e argento all’Europeo U19 di Funchal (Portogallo). Nell’estate del 2019 è stata inserita nella nazionale universitaria russa per le Universiadi di Napoli, dove ha conquistato il bronzo, segnando ben 8 gol nella finale per il terzo posto vinta 22-7 sul Canada (17 reti totali nella competizione). “Per me questa è una grande occasione per crescere come persona e come atleta  - sono le prima parole in alabardato di Polina Kempf - sono abituata a dare sempre il massimo in acqua e andare oltre i miei limiti. A Trieste cercherò di giocare al meglio, anche per ripagare la fiducia che mi ha dato la società”.
“Non è stata una trattativa facile - spiega il d.s. Andrea Brazzatti - siamo appena entrati nell’anno olimpico e le federazioni tendono a far restare le giocatrici in patria per preparare Tokio 2020. Siamo contenti di aver preso Polina, è una ragazza di buone qualità, molto forte dal punto di vista fisico, che nel ruolo di centroboa andrà ad alternarsi con la nostra Elisa Ingannamorte”.
L’allenatrice Ilaria Colautti prova a inquadrare dal punto di vista tecnico la nuova orchetta. “Atleta promettente, con già tanta esperienza ad alto livello nelle competizioni giovanili internazionali. Considerato i suoi 20 anni, non avrà problemi a inserirsi nel nostro gruppo. Non vedo l’ora di conoscerla e di iniziare a lavorare con lei”.
 
E' LA SERBA MANDIC LA SECONDA STRANIERA DEL NUOTO CLUB MILANO
La Kally NC MILANO tessera la seconda atleta straniera per la stagione 2019-2020 e pesca sempre nei Balcani.
Ad affiancare la confermatissima Jelena Vukovic sarà infatti la compagnia di nazionale serba NADA MANDIC, classe 1998, ultimo campionato giocato in Ungheria nello Szentes, e corteggiata da parecchi club spagnoli.
Ma Mandic ha voluto fortemente Milano e siamo felici di averla accolta.
Così Binchi: “Nada è una giocatrice dotata di una straordinaria presenza fisica e grandi doti atletiche. Siamo contenti di averla per la prossima stagione, e siamo convinti di poter lavorare tanto con lei per trasformarla in una giocatrice che per le doti che ha siamo convinti possa ricoprire più ruoli, sia in attacco che in difesa”.
 
DE VINCENTIIS AL NUOTO CLUB MILANO
(comunicato stampa) - Secondo nuovo acquisto per la Kally Nc Milano che include nella rosa della prossima stagione Federica De Vincentiis, pescarese, anno 1998 proseguendo così nell’intento di includere giovani atlete a giocatrici di esperienza.
“Abbiamo voluto Federica -dice Leonardo Binchi-perché mi hanno colpito la sua disponibilità e voglia di darsi da fare: ha 21 anni ma mi ha colpito la determinazione con cui ci è venuta dietro fin dai primi colloqui. L’abnegazione e la determinazione con cui si è posta penso sia caratteristiche essenziali per crescere, e in lei le abbiamo ritrovate”.
“Mi fa molto piacere intraprendere questo nuovo percorso, il commento di Federica, con Kally Nc Milano per la stagione 2019/2020. La mia ambizione è di fare bene al fine di portare un supporto importante alla squadra insieme a tutte le altre atlete, a tutto lo staff e alla società.
Sono felice, emozionata e determinata e non vedo l’ora di iniziare”.
 
I VOSTRI COMMENTI
 
La Società sportiva di pallanuoto di Milano si chiama Kally/N.C.Milano. Radio mercato? Perché non basarsi sui comunicati ufficiali delle Società? Questo è il mio pensiero. Grazie
Walter Vucenovich
RISPONDE MARIO CORCIONE: "il nome dello sponsor lo mettiamo spessissimo, al contrario dei quotidiani sportivi che non lo mettono mai. Quindi abbiamo la coscienza più che a posto, anche per quanto riguarda l'anticipazione di notizie ufficiali, quasi sempre inviate con ritardo, o non inviate proprio. E' un dovere professionale del giornalista farlo, basta guardare i quotidiani sportivi: se aspettassero i comunicati stampa delle società, le loro pagine sarebbero vuote.  
 
Quello di Carla Carrega è un gradito ritorno. Avrei giurato che andasse a Roma dal suo vecchi mentore Capanna. Sara Centanni al Padova è un bel banco di prova per la giocatrice napoletana che è chiamata a fare un salto di qualità. Però questi acquisti spostano di poco le gerarchie, perché Catania, anche se le senatrici cominciano a mostrare un po' la corda, e SIS ( che secondo me qualcuna prende ) per ora sembrano messe meglio. Comunque era ora che si muovesse un po' il mercato dopo più di un mese di mortorio.
Carlo
 
 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok