Attendere prego...

Archivio News

Waterpolo People

Catania-Lazio 12-9

  Pubblicato il 09 Mag 2018  21:11
(3-2, 3-3, 2-2, 4-2)
Seleco Catania: Jurisic, Lucas, Catania, La Rosa 4, Sparacino 1, Russo, Torrisi 2, Danilovic 2, Kacar 1, Privitera 1, Divkovic 1, Kovacic, Graziano. All. Dato.
Lazio: Correggia, Tulli, Colosimo, Spione 1, Gianni, Di Rocco, Giorgi, Cannella 3 (1 rig.), Leporale 5, Vitale, Maddaluno, Sebastiani, Diaz. All. Sebastianutti.
Arbitri: Collantoni e Savarese.
Superiorità numeriche: Catania 3/6, Lazio 4/8 + un rigore.
Note: espulsi nel terzo tempo Lucas (C) e Cannella (L) per gioco violento.
 
CATANIA - Il Seleco Catania si aggiudica anche il replay della partita con la Lazio e taglia il traguardo della salvezza. La squadra biancoceleste, al contrario, si trova adesso ad un passo dai playout e non sarà facile evitarli: servono quattro punti nelle ultime due giornate di campionato per staccare il Bogliasco di almeno 7 lunghezze (quelle prescritte dal regolamento affinchè i playout si svolgano con tre squadre anzichè quattro), ma sabato prossimo i romani giocheranno a Brescia.
Così come era accaduto nella prima partita, vinta 14-10 e poi annullata per un errore della giuria, la squadra di Dato mantiene la testa della gara per quasi tutto il suo percorso grazie soprattutto ai gol di La Rosa, che mette il suo sigillo anche sulla rete più importante del match, quella dell'11-7 che rende del tutto inule la successiva doppietta del solito Leporale. Non finiscono la gara Lucas e Cannella, espulsi per gioco violento nel terzo tempo.
 
IL COMUNICATO DEL SELECO CATANIA
La Nuoto Catania riconquista la vittoria contro la SS Lazio Nuoto e  festeggia la matematica permanenza in serie A1 con due giornate d’anticipo. Nell’ultimo impegno casalingo contro Posillipo, gli etnei potranno festeggiare la fine di una stagione esaltante, che potrà porre le basi per un futuro sempre più importante. Il successo è arrivato al termine di una partita combattuta ma corretta, iniziata nel migliore dei modi con il goal in apertura di Giorgio Torrisi, subito schierato dal mister Giuseppe Dato, insieme a tutti gli uomini di più grande esperienza.
Obiettivo, controllare la gara e mettere in evidenza il tasso qualitativo più alto, raggiunto solo a tratti nei primi tre tempi. Chiuso il primo avanti per 3-2, la Nuoto Catania viene raggiunta sul 3 pari da Cannella e poi ancora sul 4 pari da Leporale. Trascinata da un La Rosa in stato di grazia, i padroni di casa firmano il primo strappo sul 6-4, ma a cavallo del secondo e del terzo quarto ancora Cannella e Leporale firmano il pari. A 5:55 il primo momento di svolta dell’incontro, Cannella fa fallo su Lucas e viene espulso per la seconda volta, il centroboa olandese reagisce, così Cannella. I due vengono espulsi definitivamente privando i laziali del loro miglior giocatore in acqua. La Nuoto Catania ne approfitta immediatamente con Danilovic e Privitera, ma un errore di Kovacic spiana la strada a Spione per il goal dell’8-7. Nel momento decisivo in apertura di ultimo quarto, Kacar e compagni firmano un parziale decisivo di 3-0 che esalta il pubblico ma non spegne il tentativo disperato dei capitolini che si riavvicinano con due reti firmate ancora da Leporale, ultimo ad arrendersi. Il secondo goal di un redivivo Danilovic chiude definitivamente la gara e firma la salvezza della Nuoto Catania.
“Concentriamoci sull’aspetto sportivo – afferma il Presidente Mario Torrisi –: la Nuoto Catania ha dimostrato quest’anno di essere tra le più forti di questa A1, c’è il rammarico per le Final Six che sono sfumate contro l’Ortigia. Adesso ci rimangono due partite con cui concludere alla grande questo torneo. Un plauso ai catanesi che hanno tirato le fila per tutto l’anno. Sono già arrivate delle richieste per loro ma resteranno tutti per puntare davvero ai playoff”.
Migliore in campo l’acclamato Giorgio La Rosa, per cui il pubblico invoca la convocazione in Nazionale: “Siamo felici del risultato e ci godiamo la salvezza. Abbiamo dovuto riconquistare la vittoria di oggi ma adesso pensiamo alle napoletane per chiudere con più punti possibili. Siamo arrivati a questa salvezza anticipata dopo una stagione che ha avuto nel successo a Bogliasco il suo punto di svolta, da qual momento abbiamo preso fiducia e fatto gruppo”.
 
IL COMUNICATO DELLA LAZIO
La Lazio Nuoto viene sconfitta dal Catania anche nella ripetizione della 21^ giornata di A1. 12-9 il risultato finale. La partita è stata molto equilibrata per tre tempi, poi i biancocelesti hanno pagato l'espulsione di Cannella e gli etnei sono riusciti a prendere il largo. Il Catania si è dimostrato più in forma, mentre per la Lazio sono sempre più vicini i playout anche perché l'unica chance di evitarli è conquistare punti nella piscina di Brescia. Tra i migliori delle aquile  Leporale (cinquina) e Cannella, autore di una tripletta. Nell'arco della partita i ragazzi di Claudio Sebastianutti sono stati in grado di impattare il risultato per due volte (3-3 nel secondo tempo e 6-6 ad inizio del terzo) ma non sono mai riusciti a passare in vantaggio. Nell'ultimo periodo, il Catania ha legittimato la vittoria. Dopo questo risultato, la classifica non subisce mutamenti: la Lazio è sempre in zona playout a due punti dal Posillipo, che occupa la prima posizione utile per la salvezza diretta. Sabato i biancocelesti saranno di scena a Brescia, poi concluderanno la regular season il 19 maggio in casa contro Trieste.
Il tecnico della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: "Giocare a Catania è difficile. Siamo scesi in vasca un po' contratti, i ragazzi però ce l'hanno messa tutta e hanno dato il 100%. Sono contento di questo perché vuol dire che tutti credono nell'obiettivo. Sono ottimista e resto sicuro che ci rifaremo al più presto". 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok