Attendere prego...

Archivio News

Waterpolo People

A2 femminile - Playout: Brizz salva, Brescia in B, Firenze e Locatelli vanno a gara 3

  Pubblicato il 16 Giu 2119  08:44
PLAYOUT
 
Finali - Gara 2

FIIRENZE-LOCATELLI 11-7
Arbitri
: Nicolosi e Polimeni
Situazione gare
: 1-1 (si va a gara 3 in casa della Locatelli Genova)
 
BRESCIA-BRIZZ 5-7 (0-1, 1-2, 2-3, 2-1)
Brescia: Fanelli, Alberici, Facchinetti, Di Lernia 2, Bovo, Testa, Luci, Matilde Vitali 1, Casali, Buizza 2, Barbieri, Camilla Vitali, Fiorese.  All. Calderara.
Brizz: Zuccarello, Sapienza, Vitaliano, Arcidiacono 1, Simona Cappello, Carla Cappello 1, Mascari 1, Buccheri 1, Vecchio 1, Consoli 1, Trovato, Marino 1. All. Platania.
Arbitri: Alessandroni e Roberti Vittory, delegato Carannante
Superiorità numeriche: Brescia 2/8 più un rigore, Brizz 5/9.
Note: Brizz con dodici giocatrici a referto. Nessuna uscita per limite di falli. Nel secondo tempo Zuccarello (Brizz) para un rigore a Di Lernia Brescia).
Situazione gare: 2-0 Brizz (Brizz salva, Brescia in B)
 
IL COMUNICATO DEL BRESCIA
Finisce per un eccesso di tensione la corsa alla salvezza dell’An Brescia femminile: a Mompiano, nel match di ritorno dei playout di A2, la squadra di Edvin Calderara viene ancora superata dal Brizz Acireale e, dunque, è il team etneo a conservarsi il posto in categoria. Come accaduto a Catania, l’An cede di due – 7 a 5 il punteggio per le ospiti -, al termine di una gara trascorsa a rincorrere un avversario più lucido e concreto lungo tutto l’arco dell’incontro. Se l’incisività delle biancazzurre non è stata all’altezza della situazione, senz’altro la generosità e lo spirito combattivo sono stati di livello: fin dalla prima azione, il volume di gioco dell’An è notevole, con buona intensità di ritmo e svariate palle servite sui due metri. A mancare, però, è stata la precisione nelle conclusioni, a volte anche a causa di troppa fretta; sul fronte opposto, le catanesi si sono mosse con più freddezza, trovando maggiore puntualità nel far fruttare le occasioni create. Anche il rigore non capitalizzato a metà del secondo periodo, sul 2 a 0 a favore del Brizz, ha contribuito a complicare la giornata del sette di Calderara. Sotto di tre (6 a 3) all’ultimo intervallo, nella frazione conclusiva, Casali e compagne buttano il cuore oltre l’ostacolo ma i grandi sforzi prodotti non bastano a riequilibrare le sorti dell’incontro.
«Spiace tanto retrocedere – commenta coach Calderara – soprattutto perché durante questa stagione, siamo cresciuti notevolmente, e dover tornare in B, significa veder limitate le opportunità di far maturare il gruppo. Nessuna della rosa aveva mai giocato in A2 e, in più di un’occasione, abbiamo dimostrato di valere la categoria; far la serie B significa giocare, in media, non più di dieci partite a stagione e, a queste condizioni, crescere diventa più difficile. Comunque, oggi, abbiamo iniziato prendendo gol evitabili e tirando male nella porta avversaria; siamo finiti sotto senza mai trovare il pareggio pur spendendo un sacco di energie. Come in tutta la stagione, le ragazze non si sono risparmiate, provandoci fino all’ultimo: questo non fa che aumentare il dispiacere, abbiamo fatto tanti sacrifici, c’abbiamo messo sempre il massimo impegno e poi la salvezza è svanita veramente per poco».
 
***
 
PLAYOFF
 
COSI' IN FINALE (al meglio delle tre partite, 23 e 27 giugno, eventuale gara 3 il 30 giugno)
Pallanuoto Trieste-Acquachiara
Vela Ancona-R.N. Bologna
 
 
Semifinali - Gara 2 - Giovedì 13 giugno

SPORTING FLEGREO-R.N. BOLOGNA 6-10 (1-2, 2-1, 1-5, 2-2)
Sporting Flegreo: Uccella, Martucci, Carmicino, Parisi 2, Maione, Esposito, Vitiello, Morvillo 2, Lucarelli, Altieri 2, Dirupo, Micillo, Sgrò. All. Koinis.
Rari Nantes Bologna: Fiorini, Monaco 4, Caverzaghi 1, Morselli, Invernizi, Verducci 2, Mata'afa, Nicolai 2, Lepore, Budassi 1, Franci, Nasti, Guerriero. All. Posterivo A.
Arbitri: Baretta e Valdettaro, delegato Rotunno.
Situazione gare: 2-0 per la R.N. Bologna (R.N. Bologna in finale)
 
IL COMUNICATO DELLO SPORTING FLEGREO
Svanisce in gara 2 il sogno promozione per le ragazze allenate da Ioannis Koinis. Dopo la brutta sconfitta rimediata alla piscina Sterlino, il Flegreo si rialza e con una grande prestazione di orgoglio tiene testa alle bolognesi per due quarti del match. Oltre all’assenza di Fabiana Anastasio, a Monterusciello si aggiunge anche quella di Camilla Sgrò che ad inizio del secondo quarto esce dai giochi per raggiunto numero di falli. La partenza sprint del Bologna prova ad intimorire le puteolane, ma il Flegreo è in partita e con Parisi chiude la prima frazione sul 2-1 per le ospiti. La ripresa si apre con il gol di Monaco, ma prima Morvillo e poi Parisi stabiliscono la parità sul 3 a 3 al cambio panchine. Nel terzo quarto il break del Bologna di 5 a 1 cambia l’inerzia della partita: a segno Monaco con una doppietta, Invernizi, Nicolai e Budassi che portano le bolognesi a otto minuti dalla fine sul +4 (4-8), vantaggio che non sarà più rimarginato dalle puteolane, nonostante il grande impegno e i tanti sforzi per rientrare in partita. Nell’ultimo parziale il Flegreo continua a giocare con vigore e determinazione, onorando fino alla fine la partita. Nel finale la doppietta di Altieri per il Flegreo, a cui risponde il Bologna con le reti di Monaco e Verducci.
Bellissima la cornice di pubblico accorsa a Monterusciello che ha sostenuto senza sosta le ragazze in acqua a cui va un bellissimo applauso finale per il grande impegno.
“Complimenti alle ragazze, sono orgoglioso di loro - dice Koinis -. In gara uno abbiamo sbagliato paritita, ma oggi tutte hanno dato il massimo. Purtroppo ai playoff siamo stati anche sfortunati: oltre all’assenza di Anastasio, oggi si è aggiunta anche quella di Sgrò che al primo tempo aveva già due falli e ad inizio del secondo quarto è uscita di scena”.
 
COMO-ACQUACHIARA 5-8 (0-1, 2-3, 1-3, 2-1)
Como Nuoto: Frassinelli, Romanò M. 1, Antonacci 1, Girardi, Trombetta, Giraldo A., Bianchi, Radaelli, Romanò B., Lanzoni 2, Pellegatta 1, Masiello, Rosanna. All. Pozzi.
Carpisa Yamamay Acquachiara: Cipollaro, Di Maria, De Magistris 2, Scarpati A., Zizza, Carotenuto, Mazzola 1, Tortora 2, Giusto, Acampora 1, Foresta 2, De Bisogno, D'Antonio. All. Damiani.
Arbitri: Iacovelli e Zedda, delegato Trovò.
Superiorità numeriche: Com 1/6 rig 2/3, Acquachiara 3/11.
Situazione gare: 2-0 per l'Acquachiara (Acquachiara in finale)
 
IL COMUNICATO DELLA COMO NUOTO
La Como Nuoto chiude davanti al proprio numerosissimo pubblico una stagione al di sopra delle aspettative. Una stagione che ha consacrato la crescita delle giovani atlete comasche in un gruppo che ha ancora tanto futuro.
Complimenti alla Acquachiara che riesce ad imbrogliare le rane rosa e esce vincitrice a Muggiò. 
Le ragazze di Tete Pozzi non giocano determinate come invece abbiamo visto tante volte questa stagione e cadono nelle astuzie delle napoletane. 
Partono subito forte le comasche ma non realizzano il primo penalty e le prime due superiorità. 
Nel secondo tempo l’inerzia della partita non cambia, con le comasche sempre ad inseguire le avversarie. 
Le rane rosa cercano di recuperare una partita grigia, hanno la palla del meno uno, ma non è serata. 
Ne parleremo il prossimo anno 
Comunque un applauso a tutte le nostre atlete e al meraviglioso pubblico che ci ha sempre sostenuto.

IL COMUNICATO DELLA CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA
Per due anni sono arrivate ad un soffio dalla finale dei playoff, al terzo tentativo le meravigliose Ach Girls di Barbara Damiani ce l'hanno fatta. E in sole due partite, contro un'avversaria come il Como che vanta uno dei più forti collettivi dell'intero campionato, girone Nord compreso.
Un Como che è partito forte, conquistando due superiorità numeriche nei primi 150 secondi, entrambe sventate dall'Acquachiara, che però si è trovata subito con Foresta gravata di due falli. Ciò nonostante il difensore biancazzurro è riuscita a contribuire con un al break iniziale (0-3) dell'Acquachiara cui ha preso parte Roberta Tortora con una doppietta. Fondamentale, per il triplo vantaggio biancazzurro, anche rigore neutralizzto da Miriam D'Antonio ad antonacci sul punteggio di 0-0.
Chiaramente il Como non è stato a guardare, ha provato a ricucire lo strappo, ma - a differenza di quello che era accadsuto in gara 1 a Napoli - non è mai riuscito a raggiungere le Ach girls, che alla fine del terzo tempo hanno raggiunto il massimo vantaggio (3-7, gol De Magistris) per poi resistere nella quarta frazione all'assalto finale della squadra di Pozzi.
IL COMMENTO DI CHIARA PORZIO (presidente dell'Acquachiara): "Le Ach Girls erano già state bravissime in gara 1, stasera hanno completato l'opera vincendo anche a Como e raggiungendo la finale. Siamo partiti in questo campionato con l'obiettivo della salvezza e se adesso ci troviamo a lottare per la promozione il merito è soltanto di Barbara Damiani e delle sue straordinarie ragazze".
IL COMMENTO DI BARBARA DAMIANI (allenatore della Carpisa Yamamay Acquachiara): "C'è grande soddisfazione, ovviamente, per il traguardo raggiunto meritatamente dalle mie ragazze. Hanno giocato un'ottima gara soprattutto in difesa, proteggendo molto bene D'Antonio, che è stata bravissima ed ha parato anche un rigore. Il Como, così come era accaduto in gara 1 a Scampia, nel finale della gara ha profuso il massimo sforzo nel tentativo di rientrare in partita e sul punteggio di 5-7 ha avuto a disposizione il pallone del possibile -1, ma il pericolo è stato sventato e in contropiede De Magistris ha chiuso la gara, al cui esito hanno contribuito tutte in egual misura. Sono orgogliosa di queste ragazze".
 
 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok