Attendere prego...

Archivio News

Serie B maschile

Antares-Lazio 7-8

  Pubblicato il 11 Mag 2017  06:02
(1-1; 1-3; 1-2; 4-2)
Antares Latina: De Rossi, Proietti, Luciano 1, Campana D. 1, Zanutel 2, Tasciotti, Tempera, Campana E., Battistella 1, Zamperin 1, Bagnato, Grossi 1, Balestrieri. Tecnico: Mauro Gubitosa.
Canottieri Lazio: D'Ascoli, Panecaldo 1, Sotgiu, Gentili, Martella 1, Carosi, Pulvirenti 1, Di Cintio 4, Montani 1, Bernacchia, Pastacaldi, Di Prospero, Placidi. Tpv: Paolo Baiardini.
Arbitro: Ibba
Superiorità: Antares Nuoto Latina 4/6, Rig 0/1 sbagliato da Luciano; CC Lazio Wp 3/8
Note: edcs 21:13 Battistella (A)
 
IL COMUNICATO DELL'ANTARES LATINA
Battuta di arresto anche nella sesta giornata di ritorno del Campionato di Serie B Nazionale Girone 3 per l’Antares Nuoto Latina, superata di misura nella “casa di Anzio” 8 a 7 dalla Lazio Waterpolo. E’ stata un Antares generosa ma sfortunata, talvolta ingenua, sicuramente dal grande  cuore ma che ha perso per un gol beffardo nel finale, dopo aver rimontato fino al sette pari.
I pontini hanno cominciato con il piglio giusto andando in vantaggio per due volte sia nel primo che nel secondo tempo prima di subire la rimonta e il sorpasso dei capitolini nel loro unico momento di black out. Nella terza frazione la C.C. Lazio allungava sul + 3 approfittando anche dell’ennesimo penalty stagionale fallito dai latinensi che avrebbe permesso ai ragazzi cari al Presidentissimo Alberico Davoli di iniziare l’ultimo quarto sul -2. Bello il forcing ed il recupero dei rossoblù nell’ultimo periodo, fino come detto al 7 a 7, e con le chance sia in contropiede per il vantaggio che poi su uomo in più per pareggiare a pochi secondi dallo scadere. Sul risultato della partita ci sono gli indubbi meriti di una Lazio grintosa e le solite amnesie dei rossoblù, che hanno commesso alcuni errori in difesa e in attacco. Errori che non sono però mancati neanche nella direzione di gara come a 5’13’’ dall’inizio del 2° tempo quando a seguito di un attacco in pressing di Roberto Grossi sul giocatore laziale Bernacchia la reazione con sbracciata e gomitata di quest’ultimo veniva sanzionata invece che con la brutalità con la più inverosimile e salomonica decisione dell’arbitro di comminare un’espulsione temporanea ad entrambi i giocatori. A guardare il computo dei falli gravi non ci sarebbe da eccepire e invece è lungo l’elenco dei diversi impeding a danno dell’Antares non sanzionati così come le tante e palesi trattenute sui movimenti di entrata da parte dei giocatori di casa, parimenti ignorate dal fischietto.

DICHIARAZIONE PRESIDENTE BRUNO DAVOLI
“Ancora zero punti e dobbiamo prendercela solo con noi stessi in quanto, sotto nuovamente di 3 gol, ci siamo svegliati tardi. Era capitato con la stessa Lazio all’andata, il Tuscolano e il Pescara, di recuperare lo svantaggio ma senza completare la rimonta. L’arbitraggio merita una citazione a parte in quanto rappresenta l’esempio di chi sà gestire in modo impeccabile, senza errori e presunzione, con autorevolezza, sobrietà, e mai con un gesto fuori dalle righe. Insomma come i grandi Picchetto e Dani di una volta. La Serie B và stretta a questo fischietto che anche per l’onesta dei referti merita palcoscenici di Serie A1 e di diventare internazionale. Un grande applauso lo merita il nostro atleta Emiliano Campana che dopo tutte le personali vicissitudini stagionali ha stretto i denti e ha provato a dare il suo contributo alla squadra”.

COMMENTO TECNICO MAURO GUBITOSA
“E’ una sconfitta che sa di beffa per come è arrivata con un gol velenoso a 46” dallo scadere e sulla quale c’è da fare ancora il mea culpa in quanto, come altre volte, dopo aver commesso i soliti sbagli abbiamo recuperato ma senza avere il tempo di piazzare il colpo vincente. La matematica non ci condanna alla retrocessione ma la situazione è appesa ad un filo e servirà un impresa da titani contro 3 formazioni top come San Mauro, Rari Nantes Napoli e Pescara, oltre a sperare nei risultati negativi dello stesso C.A. Pescara. Nessun alibi per gli atleti quindi e nulla da eccepire sulla eccellente direzione di gara”.
 
 
 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok