Attendere prego...

Archivio News

A1 Maschile

Sport Management-Pallanuoto Trieste 19-4

  Pubblicato il 05 Mag 2018  09:51
(3-2, 7-2, 6-0, 3-0)
Bpm Sport Management: Lazovic, Di Somma A. 2, Blary 1, Panerai 1, Fondelli A. 2, Petkovic 3, Drasovic, Gallo 3, Mirarchi C. 3, Luongo S. 4 (1 rig.), Baraldi, Valentino, Nicosia. All. Baldineti.
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio 2, Ferreccio, Giorgi A. 1, Giacomini 1, Gogov, Mladossich, Vico, Spadoni, Blazevic, Mezzarobba, Persegatti. All. Brazzatti.
Arbitri: Guarracino A. e Rovida.
Superiorità numeriche: Sport Management 6/12 + 2 rigori, Pallanuoto Trieste 2/10.
Note: Petkovic (Sport Management) fallisce un rigore (fuori). Per Banco Bpm Sport Management in porta Nicosia dal primo tempo. Usciti per limite di falli: per Sport Management Di Somma e Valentino, per Pallanuoto Trieste Ferreccio e Blazevic .
 
IL COMUNICATO DELLA BPM SPORT MANAGEMENT
Tutto facile per la Pallanuoto Banco Bpm Sport Management che ritrova l’appuntamento con la vittoria, grazie al 19-4 firmato alla piscina Manara di Busto Arsizio contro la Pallanuoto Trieste. La partita è sempre controllata dalla formazione padrona di casa che dopo un brillante avvio chiude i conti con un break di 11-0 lasciando gli ospiti senza gol per 20 minuti.
Parte bene la Pallanuoto Banco Bpm Sport Management che, nonostante l’errore sul tiro di rigore di Petkovic, va comunque in vantaggio per prima con capitan Gallo che con la fiondata mancina infila alla destra di Paolo Oliva. Luongo vola in velocità e firma il 2-0 poi gli ospiti accorciano con gol, in superiorità, di Giorgi. In avvio di secondo tempo i padroni di casa allungano con il rigore trasformato da Luongo poi è Petkovic, un minuto più tardi, a gonfiare la rete avversaria con il 5-2. Petronio batte Nicosia in superiorità, ma dall’altra parte prima Blary, poi Petkovic, Luongo e Gallo fanno schizzare la squadra di casa sul 9-4. È ancora Luongo, servito da Drasovic (con la squadra di casa che sfrutta l’uomo in più), a scrivere a referto il gol che vale la doppia cifra realizzativa per la squadra bustocca e il 10-4 è anche il risultato con cui si chiude il secondo tempo. La Pallanuoto Banco Bpm Sport Management non si ferma più e il parziale di 11-0 fa il vuoto e regala il successo alla squadra di Baldineti che chiude 19-4. Il miglior realizzatore dei padroni di casa è Luongo che firma 4 gol.
PROSSIMI APPUNTAMENTI – sabato 12 maggio la formazione bustocca sarà protagonista sul campo del CC Napoli mentre l’ultima sfida casalinga del 2017-2018 sarà quella contro la Rari Nantes Savona, del prossimo 19 maggio (piscina Manara di Busto Arsizio ore 18). Dal 25 al 27 maggio a Siracusa si disputeranno le Final Six scudetto (Pallanuoto Banco Bpm Sport Management già qualificata).
Antonio Petkovic – il giocatore croato è tra i finalisti del concorso di Varese Sport per votare lo sportivo varesino dell’anno. È possibile votare per il nostro Antonio Petkovic collegandosi al sito: www.varesesport.com/concorso
BAFF – Busto Arsizio Film Festival da oggi e fino al prossimo 12 maggio la Pallanuoto Banco Bpm Sport Management è tra le protagonista del Baff, il Busto Arsizio Film Festival (giunto alla XVI edizione). In Piazza San Giovanni a Busto Arsizio (VA) è attivo un corner dedicato alle attività della Sport Management e a quelle della piscina Manara. Il 10 maggio alle ore 16.00 la Pallanuoto Banco Bpm Sport Management sarà protagonista all’incontro con il presidente del Baff Avv. Alessandro Munari e l’Assessore alla Cultura del Comune di Busto Arsizio Manuela Maffioli all’interno del corner Sport Management di Piazza San Giovanni a Busto Arsizio (presso lo spazio cinema). Per l’occasione saranno proiettati alcuni filmati delle partite di questa stagione e delle imprese della squadra di mister Marco Baldineti.
Marco Baldineti (allenatore Pallanuoto Banco Bpm Sport Management): “Una partita sulla carta scontata perché erano diversi i valori in vasca, ma poi ci vuole la giusta concentrazione per affrontare queste gare perché sennò ci possono essere sorprese com’è successo contro il Posillipo la scorsa volta. Se non c’è la concentrazione e l’attenzione giusta anche partite scontate possono finire male. Oggi, come tutte le altre volte ad accezione della gara contro il Posillipo, la squadra ha giocato bene e in maniera concentrata. Adesso dovremo cercare di fare bene e migliorare nelle prossime due partite con Bogliasco e Savona poi potremo pensare alle Final Six di Siracusa”.
 
IL COMUNICATO DELLA PALLANUOTO TRIESTE
Netta sconfitta esterna per la Pallanuoto Trieste nell’undicesima (terzultima) giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile. A Busto Arsizio gli alabardati sono stati battuti dalla corazzata Sport Management per 19-4. Passivo pesante, anche se ovviamente i padroni di casa – terzi in classifica – hanno ovviamente uno spessore tecnico e fisico nettamente superiore alla compagine triestina. “Abbiamo retto il confronto per una decina di minuti – spiega al termine del match l’allenatore della Pallanuoto Trieste Andrea Brazzatti – poi alla lunga è emerso tutto il loro enorme talento. Non sono contento per i tanti gol presi in controfuga, ma è anche vero che nel finale eravamo un po’ stanchi per il duro lavoro di carico fisico svolto in settimana. Questa sconfitta non cambia di una virgola la nostra situazione, siamo tranquilli e continuiamo a preparare i play-out”.
Lo Sport Management vuole dimenticare i due passi falsi consecutivi in campionato e parte forte, Brazzatti deve rinunciare all’ultimo a Michele Mezzarobba, in panchina solo per onor di firma. Oliva deve fare subito gli straordinari e para un rigore a Petkovic. Il mancino della nazionale Gallo porta avanti i padroni di casa (1-0) e Luongo raddoppia (2-0). Gli alabardati provano a restare in partita. Capitan Giorgi accorcia (2-1), l’altro mancino Panerai scrive 3-1, a 1’ dalla fine del tempo Giacomini in superiorità insacca il 3-2.
Nella seconda frazione però la squadra di “Gu” Baldineti alza il ritmo. Passano 23’’ dallo sprint e Luongo su rigore trova il 4-2, 1’ dopo Petkovic con l’uomo in più insacca il 5-2. Gli alabardati restano in scia con Petronio (5-3 in superiorità), ma Blary, Petkovic e Luongo confezionano un parziale di 3-0 che spinge lo Sport Management sull’8-3. Trieste si affida a Petronio (8-4), i soliti Gallo (colomba) e Luongo (con l’uomo in più) arrotondano sul 10-4 di metà partita. Gara praticamente già chiusa.
Copione immutato anche nel terzo periodo. Mirarchi sigla due gol nel giro di 120’’ (12-4), Petkovic timbra il 13-4, Fondelli e due volte Di Somma spingono lo Sport Management sul 16-4. Gli ultimi 8’ di gioco hanno poco da dire. Mirarchi, Gallo e Fondelli mettono a segno le reti del definitivo 19-4.
 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok