Attendere prego...

Archivio News

A1 Maschile

Quinto-Torino 6-7

  Pubblicato il 06 Mag 2017  12:05
(3-1, 3-1, 0-2, 0-3)
Genova Quinto B&B: Scanu, Bianchi, Brambilla A. 1, Primorac, Turbati, Eskert 1, Brambilla F. 1, Palmieri, Boero 1, Bittarello, Spigno, Amelio 2, Gianoglio. All. Paganuzzi.
Reale Mutua Torino 81 Iren: Gallo, Novara 2, Audiberti, Azzi 1, Maffè, Oggero 2, Bezic 1, Vuksanovic 1 (1 rig.), Presciutti, Seinera, Gaffuri, Giuliano, Aldi. All. Aversa.
Arbitri: Ceccarelli e Ricciotti.
Superiorità numeriche: Quinto 2/9, Torino 3/8 + un rigore.
Note: uscito per limite di falli Audiberti (T) nel quarto tempo.
 
IL COMUNICATO DEL GENOVA QUINTO B&B
Grazie a tutti. La scritta comparsa sulle magliette dei nostri giocatori prima della gara con il Torino ’81 descrive come meglio non si potrebbe il nostro sentimento di oggi. Retrocediamo, certo, ma lo facciamo circondati da un affetto che vale più di mille promozioni, che ci asciuga le lacrime per una stagione andata diversamente da come ci saremmo aspettati e che ci dà ancora più forza e passione per preparare il prossimo campionato di serie A2. Contro la squadra piemontese il Genova Quinto B&B Assicurazioni perde 7-6 dopo aver dominato i primi due tempi, ma il risultato agonistico – mai come in questa circostanza – passa in secondo piano. Alla nostra “festa retrocessione” c’eravate proprio tutti. Tutte le persone che durante l’anno si sono fatte in quattro per la nostra piccola grande società: chi a guidare pullmini su e giù per l’Italia, chi a prendersi cura dei nostri giovani, chi a perdere diottrie davanti alla televisione per studiare i nostri avversari, chi allenandosi due volte al giorno facendo i salti mortali al lavoro, chi passando ore e ore in piscina per allestire uno spettacolo degno della serie A1. Retrocediamo, ma il calore che ci ha circondati oggi, la marea di brindisi che si sono susseguiti con pro secco e focaccia, le tante pacche sulle spalle ricevute testimoniano una sola cosa: lo Sporting Club Quinto c’è e ci sarà anche domani, a prescindere dal campionato di competenza. Grazie al sindaco Marco Doria, che ha voluto essere presente dimostrando vero attaccamento all’unica squadra di Genova in serie A1; grazie ai nostri sponsor, che hanno associato il loro marchio alla nostra società. Il nostro obiettivo è sempre stato prima di tutto umano, e poi agonistico: trasmettere l’immagine di una società giovane e pulita, ricca di entusiasmo. Proprio come è il Quinto: una grande famiglia a tinte biancorosse. Ancora una volta, grazie a tutti: rinnoviamo il nostro impegno a fare il possibile e l’impossibile per tenere in alto i nostri colori. Continuate a starci vicino: senza di voi nulla sarebbe possibile.
 
IL COMUNICATO DELLA REALE MUTUA TORINO 81 IREN
Si chiude con una vittoria in rimonta il penultimo appuntamento della regular season della Reale Mutua Torino'81 Iren. Alle “Piscine di Albaro” di Genova, finisce 6-7.
Lo Sporting Club Quinto, già certo della retrocessione in Serie A2 e desideroso più che mai di chiudere con una vittoria davanti al proprio pubblico, rappresentava l'ultima insidia in trasferta per la squadra torinese. Un successo, che i biancorossi hanno accarezzato per metà partita, salvo poi doversi arrendere alla veemente reazione degli ospiti.
Privi di Andrea Rolle, non convocato a causa di un problema alla schiena, e dei lungodegenti Filipovic e Loiacono, il tecnico Simone Aversa si affida a Matteo Aldi tra i pali per la seconda partita consecutiva.
Una gara dai due volti, quella andata in scena nel capoluogo ligure. Un approccio sbagliato degli ospiti che ha permesso al Quinto di chiudere la prima parte del match sopra di 4 reti (6-2). Da lì però la musica è cambiata. La Torino'81, brava a crederci sempre, ha iniziato a ad accorciare le distanze con Oggero (autore di una doppietta) e poi con Bezic. Il tabellone all'ultimo intervallo indica 6-4 per i locali ma con l'inerzia della partita completamente a favore dei piemontesi. Prima Novara e subito dopo Oggero impattano il risultato (6-6) a tre minuti circa dal termine. Per raggiungere la vetta a quel punto serve solamente un ultimo sforzo. L'occasione propizia capita sulle mani di Vuksanovic che non sbaglia il rigore regalando ai suoi così la terza vittoria in trasferta di questo campionato.
Simone Aversa (all. Reale Mutua Torino'81 Iren): “Devo dare atto ai miei ragazzi di essere stati lucidi e tranquilli nel non perdere la testa nei momenti difficili. Tre punti che per la classifica non servono a molto ma sono utili per aumentare la consapevolezza di questa squadra in ottica playout. Siamo partiti male, pagando forse anche un po' di stanchezza dovuta al tanto lavoro che stiamo svolgendo proprio in vista dei playout. Inizialmente eravamo imballati; ma sotto di 4 gol a metà gara siamo stati in grado di mantenere la calma e soprattutto la lucidità necessaria per rientrare in partita. E' stato un test importate che ha messo in mostra le nostre qualità caratteriali, che saranno decisive quando ci giocheremo il tutto per tutto per conquistare la salvezza”.

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok