Attendere prego...

Archivio News

A1 Maschile

Posillipo-Torino 81 7-6

  Pubblicato il 14 Apr 2018  13:01
(1-2, 3-1, 2-1, 1-2)
Posillipo: Sudomlyak, Cuccovillo, Ramirez, Foglio, Mattiello 1, Russo, Iodice, Picca, Briganti 2 (1 rig.), Marziali 2, Irving Maxwell 2, Negri. All. Brancaccio.
Reale Mutua Torino 81 Iren: Aldi, Pavlovic 1, Gandini 1 (1 rig.), Azzi, Maffe', Oggero, D'souza 1, Vuksanovic 1, Presciutti 1, Audiberti, Gaffuri 1 (1 rig.), Giuliano, Regge. All. Aversa.
Arbitri: Navarra e Pinato.
Superiorità numeriche: Posillipo 2/11 + un rigore, Torino 1/4 + 2 rigori.
Note: usciti per limite di falli Mattiello (Posillipo) e Maffè (Torino) nel quarto tempo.
 
NAPOLI - Padroni di casa, senza Rossi e Saccoia, sempre costretti ad inseguire un bel Torino 81 fino a metà seconda frazione. Briganti e Marziali (splendida beduina) effettuano il primo sorpasso (4-2), poi sul punteggio di 4-4 il break decisivo rossoverde (7-4), grazie a Mattiello, Irving e alla seconda rete personale di Briganti, stavolta su rigore. Un vantaggio che rende inutile il forcing finale gialloblu che si concretizza con i gol di Pavlovic e D'Souza. Nel Posillipo, particolarmente sciupone sotto porta, Marziali su tutti: due gol e tante superiorità conquistate. Tutti sopra la sufficienza gli ospiti.
 
IL COMUNICATO DEL POSILLIPO
7-6 per i padroni di casa in una gara giocata sul filo dell’equilibrio. Alla Scandone la spunta il team di pallanuoto maschile del Circolo Posillipo, impegnato nell’ottava gara di ritorno del campionato di A1, contro Reale Mutua Torino 81. Orfani di capitan Paride Saccoia e di Simone Rossi, entrambi squalificati, i posillipini concedono agli avversari i primi due parziali, terminati sul 1-2 e 4-3, con a tabellino un rigore messo a segno dai torinesi a pochi minuti da inizio gara.
È dopo la pausa lunga che la storia cambia: i rigori assegnati e messi a segno sono due, uno per formazione entrambi nel terzo tempo di una gara che ha visto molte più espulsioni per il Torino che per il Posillipo, eccezione fatta per le due bipartisan dei numeri 5 di ambo le squadre per somma di falli. Determinate in gara il portiere rossoverde Tommy Negri, che incassa solo sei dei numerosi tentativi di andare in rete degli avversari. Il terzo tempo si chiude sul vantaggio posillipino di 6-4 e l’ultimo parziale registra il massimo vantaggio interno del 7-4 trasformato dagli ospiti in un pericoloso 7-6 in rimonta che però decreta la vittoria meritata del Posillipo. Questo il commento a fine gara di Brancaccio: “Era partita determinante ai fini della classifica, i ragazzi sono stati bravi in un momento di difficoltà sia per le assenze sia per il recupero in extremis di Gigi Foglio. Sono stati tutti determinati. Alla fine siamo un po’ calati nella prestazione incassando i pericolosi due gol. Un calo dovuto forse alle stanchezza dei primi tre tempi e mezzo dove abbiamo speso tantissime energie. Oggi era però importante il risultato più che delle prestazione. I miei complimenti vanno a tutta la squadra e allo staff per aver ottenuto questo risultato”. 
Prossima gara per il Posillipo sabato 21 aprile a Verona contro BPM Sport Managment alle ore 18.00.
 
IL COMUNICATO DELLA REALE MUTUA TORINO 81 IREN
La Reale Mutua Torino'81 Iren cade nella complicata trasferta alla “Scandone” per mano del Posillipo.
Un ko di misura arrivato al termine di una partita, dove a parte il primo parziale, i gialloblu sono sempre stati costretti ad inseguire.
L'inizio è confortante per i piemontesi che chiudono i primi otto minuti di gioco avanti (2-1) grazie alle reti di Gaffuri- su rigore – e di Vuksanovic in finale di frazione.
La gara è equilibrata e la seconda frazione è di marca locale con Irving Maxwell, Marziali e Briganti che bucano Aldi rispondono al sigillo di Presciutti.
L'affondo decisivo si concretizza poi nel penultimo parziale (2-1) che manda le due squadre all'ultimo intervallo sul risultato di 6-4.
Torino però non ne vuole sapere di alzare bandiera bianca e anzi, dopo aver incassato un'altra rete (7-4) tenta una rimonta disperata che però sfuma nel finale. Pavlovic e D'Souza firmano il tabellino ma nell'ultimo minuti di gioco i ragazzi di Aversa non riescono più a sfondare.
Simon Aversa (all. Torino'81): “Siamo stati poco fluidi e lenti nella gestione della palla in attacco. Abbiamo subito la loro difesa a zona e non siamo riusciti ad attaccarla a dovere. Dall'altra parte abbiamo subito poco disputando una prova difensiva discreta. L'unico rammarico è riguardo le condizioni di Aldi, che ha giocato con nonostante un problema alla schiena e la sua prestazione ne ha risentito. La cosa più importante ora è recuperarlo al 100%”.

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok