Attendere prego...

Archivio News

A1 Maschile

Ortigia-Bogliasco 14-5

  Pubblicato il 13 Mag 2017  09:01
(2-2, 4-1, 3-1, 5-1)
Ortigia: Patricelli, Siani, Abela 1, Cusmano 1, Di Luciano 4, Giacoppo 1, Camilleri 2, Ivovic, Rotondo, Danilovic 2, Casasola 2, Tringali 1, Caruso. All. Leone
Bogliasco Bene: Prian, Caliogna, Gavazzi, Guidaldi, Fracas 1, Vavic 1, Gambacorta 1, Monari 1, Puccio 1, Divkovic, Gandini, Guidi, Pellegrini. All. Bettini
Arbitri: Paoletti e Riccitelli.
Superiorità numeriche: Ortigia 4/9, Bogliasco 3/11 + un rigore fallito (parato) da Vavic nel terzo tempo.
Note: nessuno uscito per limite di falli.
 
IL COMUNICATO DELL'ORTIGIA
In mille per sostenere l’Ortigia e festeggiare la salvezza. Alla “Paolo Caldarella”, piena di tifosi, tra tamburi e bandiere, la città ha risposto all’appello della squadra. L’ottavo uomo ha spinto Giacoppo e compagni verso la vittoria che è valsa la permanenza del Circolo Canottieri Ortigia in A1.
In acqua, al termine, tutti i ragazzini delle giovanili che hanno voluto stringersi attorno ai propri idoli della prima squadra.
Una partita attesa e preparata con grande impegno. Un Bogliasco già condannato ai play out ma arrivato a Siracusa convinto di non voler fare lo sparring partner di giornata.
E infatti, nei primi due tempi, i liguri hanno fatto soffrire i padroni di casa. Avvio più determinato degli ospiti e Ortigia in affanno.
Poi il cambio di marcia impresso da un Gino Leone carico come mai. Un’Ortigia ritrovatasi all’inizio del secondo parziale. Un gruppo coeso, determinato a chiudere un conto lasciato in sospeso lungo la stagione.
Un crescendo che, grazie al poker di Di Luciano, alle doppiette dell’instancabile Casasola e del bomber Camilleri, delle reti di capitan Giacoppo, Abela, Ivovic, Cusmano, Danilovic e Tringali, non ha lasciato scampo ad un Bogliasco ormai con la mente rivolta a Torino.
Commento Gino Leone (all. Ortigia): "Grande gruppo, grande staff e merito da condividere con Jiannis Giannouris che ha contribuito a far punti buoni per questa salvezza. Oggi è stata una grande emozione. Sapevamo che l’unico risultato era la vittoria e ottenerla davanti a questo pubblico è stato fantastico. È stata una stagione travagliata, ma questi ragazzi hanno dimostrato professionalità e impegno. Questa salvezza è merito di un gruppo di uomini che c’ha creduto sempre".
Commento Massimo Giacoppo (Ortigia): "Ne ho viste tante e tante finali ho giocato, ma anche oggi ho provato una grande emozione. Gli ultimi minuti sono stati un crescendo di sensazioni. La città ha voluto con noi questa salvezza. Giocare con un migliaio di tifosi ed essere incitati per quattro tempi è stato fantastico. Ora pensiamo a goderci questo risultato e iniziamo a pensare alla prossima stagione".
Commento Sebi Di Luciano (Ortigia): "Volevo vivere questa giornata ed è stata bellissima. Segnare quattro gol davanti a questo pubblico è qualcosa di fantastico. Non abbiamo fatto nessuno sconto, la voglia e la determinazione erano troppe. La pallanuoto è un grande sport e oggi Siracusa lo ha dimostrato con questa tribuna strapiena.
Commento Giuseppe Marotta (presidente onorario Ortigia): Siamo ancora in A1; ce lo meritiamo e se lo merita questa città. È stata l’ennesima giornata di grande sport e di grande pallanuoto. Lo staff organizzativo ha fatto le cose in grande. I ragazzi sono stati eccezionali. Ora andremo a Torino da spettatori e si comincerà a lavorare per il prossimo anno".
Commento Gigi Di Luciano (team manager Ortigia): "Questi sono ragazzi eccezionali. Un grazie enorme a Gino Leone e a Yiannis Giannouris. Sono stati grande entrambi. A Yiannis un abbraccio sincero; mi ha dato la possibilità di sedergli accanto e gliene sono grato". 
Prospero Dente
 
IL COMUNICATO DEL BOGLIASCO
Termina con una sconfitta ininfluente la regular season del Bogliasco Bene. In casa dell'Ortigia i ragazzi di Daniele Bettini cedono nettamente ai siciliani che con questi tre punti confermano il nono posto in classifica, mantenendo la categoria.
Gara praticamente senza storia quella della Caldarella. Troppa la differenza di stimoli tra chi deve assolutamente vincere e chi, viceversa, non può più evitare gli insidiosi play-out.
L'incontro resta infatti in equilibrio soltanto nel primo tempo, chiuso sul 2 pari, dopo che Bogliasco era riuscito a ribaltare l'iniziale vantaggio locale con Gambacorta e Puccio. Poi però i padroni di casa prendono il largo, approfittando della scarsa vena ad uomo in più dei liguri, imprecisi anche dai cinque metri con Vavic che sbaglia un rigore nel terzo quarto. Con la testa evidentemente già agli spareggi di Torino, in programma dal prossimo venerdì alle 18.30 contro la Vis Nova Roma, negli ultimi 24 minuti la formazione biancazzurra trova la rete soltanto in tre occasioni con Monari, Fracas e Vavic, non impedendo la goleada siciliana.
Da segnalare, ancora una volta, la presenza di un gruppo di sostenitori bogliaschini presenti anche in Sicilia per sostenere Guidaldi e compagni.
“C'è poco da dire su questa partita – commenta Daniele Bettini – avevamo la testa altrove e dopo un buon inizio abbiamo mollato gli ormeggi. Non siamo stati in grado di mantenere alta la concentrazione e l'Ortigia ne ha approfittato. Bravi loro a giocarsi al massimo il match-point salvezza. Ora toccherà a noi. Prepariamoci mentalmente fin da stasera ad affrontare la Roma”.
 
 
 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok