Attendere prego...

Archivio News

A1 Maschile

Florentia-Ortigia 8-7

  Pubblicato il 12 Mag 2018  12:33
(1-2, 1-2, 3-3, 3-0)
Florentia: Cicali, Generini, Eskert 1, Coppoli 1, Chemeri, Bini 2, Turchini, Dani, Razzi 1 (1 rig.), Tomasic, Astarita 1 (1 rig.), Di Fulvio 2, Sammarco. All. Tofani
Ortigia: Siani, Abela, Jelaca 2, Di Luciano 2, Lindhout, Tringali, Giacoppo 1, Patricelli, Vapenski, Casasola 2, Cassia, Caruso. All. Piccardo
Arbitri: D. Bianco e Brasiliano.
Superiorità numeriche: Florentia 2/8 + 2 rigori, Ortigia 5/12.
Note: in porta per l'Ortigia Caruso. Ammonito Piccardo (all. O) per proteste. Espulso Tomasic (F) per gioco violento nel quarto tempo. Uscito Coppoli (F) per limite di falli nel quarto tempo.
 
FLORENTIA - Cion una grande rimonta la Florentia batte l'Ortigia e aggiunge un'altra "tacca" al suo ottimo torneo.
Primo tempo molto equilibrato e piacevole, ricco di rapidi capovolgimenti di fronte. Finisce 1-2 (botta di Di Luciano con l'uomo in più, risposta di Razzi su rigore, nuovo vantaggio di Casasola in superiorità) ma i gol potrebbero essere sicuramente più numerosi. Merito anche dei due portieri: Caruso, ad esempio, è molto bravo soprattutto su una conclusione di Tomasic.
Nella seconda frazione la Florentia sbaglia con l'uomo in più, l'Ortigia no e vola sull'1-4 grazie alle realizzazioni di Jelaca e Giacoppo. Per ora la squadra di Piccardo ha un 4 su 4 in superiorità che fa la differenza. La Florentia, tuttavia, più volte ha già dimostrato di saper rimontare situazioni complicate: segna Eskert, Astarita trasforma un rigore e lo strappo è quasi del tutto ricucito (3-4). Ma l'Ortigia in questa parte dell'incontro gioca con un uomo in più, e non ci riferiamo alle superiorità, bensì al formidabile Jelaca: botta da posizione 4 nell'angolino alla sinistra di Cicali, secondo gol personale e i siracusani tornano a +2 (3-5).
Stavolta la reazione della Florentia non dà i frutti che vorrebbe Tofani. Anzi, l'Ortigia allunga ulteriormente e raggiunge il + 4 (3-7) grazie a un tap-in vincente di Casasola con l'uomo in più e alla controfuga finalizzata da Di Luciano. Rimediano parzialmente i toscani con Andrea Di Fulvio, che trasforma in gol due superiorità consecutive sbloccando lo zero dei padroni di casa in questo fondamentale (2 su 6). Si va all'ultimo intervallo con i siciliani avanti 5-7.
E' peggiorata notevolmente, invece, la percentuale biancoverde con l'uomo in più. In apertura di quarto tempo diventa 4 su 9. Dall'altra parte del campo una fucilata di Coppoli da posizione 3, a uomini pari, porta i padroni di casa a -1. E non è finita qui: sassata di Bini da posizione e pareggio della Florentia (7-7) nonostante la perdita di un giocatore fondamentale come Tomasic, espulso per gioco violento.
Sulle ali dell'entusiasmo, e grazie anche ad un paio di ottimi interventi di Cicali (soprattutto uno su Jelaca), la squadra di Tofani passa per la prima volta in vantaggio con il quinto gol consecutivo: segna ancora una volta Bini (8-7). Rete da tre punti perchè, con l'uomo in meno, per altre due volte l'ottimo Cicali dice no ai tentativi dell'Ortigia di raggiungere almeno il pareggio.
 
IL COMUNICATO DELLA FLORENTIA
Nell’ultima uscita casalinga della stagione, la Florentia si congeda dal pubblico di Bellariva con una grande vittoria in rimonta ai danni della Circolo Canottieri Ortigia. Il match si apre con i saluti del presidente della Rari Nantes Florentia, Andrea Pieri ai rappresentati del Lions Club Firenze e i Cavalieri del Sacro ordine militare Costantiniano Sergio Iommelli, Alessandro Mascelli e Costantino Calcabrina, omaggiati per aver donato un defibrillatore alla piscina comunale di Bellariva.
Ad inizio partita con la Florentia ormai salva, fuori dai playout è l’Ortigia a fare la parte del leone e andare subito in vantaggio con Di Luciano. Razzi pareggia dai cinque metri, ma sul finire è Casasola a riportare in vantaggio gli ospiti. Il secondo tempo sono ancora i siciliani ad andare a segno prima con Jelaka e poi con Giacoppo, ma proprio allo scadere Eskert è bravo a chiudere sul primo palo, da posizione uno. Al cambio campo il match è aperto e la Florentia è in partita, nonostante il parziale 2 a 4. Astarita dimezza le distanze dai cinque metri, ma subito dopo l’Ortigia trova l’allungo con Jelaka, Casasoli e Di Luciano che scatena di fatto l’orgoglio gigliato.  Dopo la tripletta infatti, la Florentia firma il capolavoro prima con una doppietta di Di Fulvio (terzo tempo) e poi con Coppoli e Bini (doppietta) che firmano il sorpasso a tre minuti dalla sirena.  A fine gara il tecncio Tofani ringrazia tutti: “Oggi avevo chiesto ai ragazzi di giocare al meglio soprattutto per i nostri tifosi. Ci tenevamo a fare un bella prestazione di cuore e grinta. I ragazzi hanno risposto alla grande, rimontando una partita che si era messa male, anche per merito di un'Ortigia che ci ha messo in difficoltà soprattutto nella prima parte di gara. Davvero i complimenti a questo gruppo, a questa squadra. Orgoglioso di poterli allenare”.
Gianluca Rosucci
 
IL COMUNICATO DELL'ORTIGIA
Ultimo parziale fatale per l’Ortigia che cede alla Florentia con il punteggio di 8 a 7.
Biancoverdi sempre in vantaggio, dal primo minuto, con un vantaggio massimo di 4 reti a un minuto e 30 dalla fine del terzo tempo.
Siracusani privi di Napolitano e Rotondo, con Siani reduce dall’influenza e con Patricelli che, per dare maggiori alternative alla panchina, indossa la calottina numero 9.
I biancoverdi partono bene e sembrano essere padroni del match. Difesa attenta e percentuale di realizzazione in superiorità che si mantiene oltre il 70 per cento per gran parte del match.
Poi, tra la fine del terzo e il quarto tempo, il devastante parziale di 5 a 0 che permette ai toscani di riacciuffare prima il pareggio e quindi effettuare il sorpasso.
Gli ultimi attacchi dell’Ortigia si infrangono davanti all’ottimo Cicali che diventa insuperabile. Ora testa alla Canottieri Napoli che sarà l’avversaria nell’ultima partita della regular season.
Prospero Dente
 

 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok