Attendere prego...

Archivio News

A1 Maschile

Brescia-Acquachiara 17-0

  Pubblicato il 20 Gen 2018  12:06
(4-0, 6-0, 3-0, 4-0)
Brescia: Del Lungo, Guerrato, Presciutti C. 1, Guidi 2, Paskovic 2, Rizzo 1 (1 rig.), Muslim 1, Nora, Presciutti N. 5, Bertoli 4, Janovic, Vukcevic 1, Morretti. All. Bovo.
Carpisa Yamamay Acquachiara: Lamoglia, Ciardi, Di Maro, Spooner, Lanfranco M., Ronga, Stellet, Barberisi, Blanchard, Tozzi, Centanni, Lanfranco J., De Gregorio. All. Iacovelli.
Arbitri: D. Bianco e Rovida.
Superiorità numeriche: Brescia 10/12 più un rigore, Acquachiara 0/7.
Note: esordio per l'arbitro Giuliana Nicolosi. In porta per Brescia Morretti dal 1° tempo. Usciti per numero di falli: per Acquachiara Lanfranco nel terzo tempo e Tozzi nel quarto tempo.
 
IL COMUNICATO DEL BRESCIA
Non c’è storia nell’ultima del girone d’andata: a Mompiano, l’An Brescia supera l’Acquachiara per 17 a 0 (4-0, 6-0, 3-0, 4-0, i parziali), rispettando a dovere le consegne della vigilia, ovvero intensità di gioco, attenzione in copertura e lucidità sotto porta, in particolare con l’uomo in più. Contro un’Acquachiara dall’età media davvero bassa, l’An, nel pieno rispetto dell’avversario, non concede sconti e per quattro tempi carica a testa bassa, non concedendo nulla ai pur volitivi partenopei: fino a metà gara, la percentuale delle superiorità è cento per cento (6 su 6) e, alla fine, il dato sarà leggermente inferiore (10 su 12). Ma, al di là della prestazione in sei contro cinque e del significativo 0 su 7 in inferiorità (in vasca per tutto l’incontro, Morretti ha egregiamente fatto la sua parte), davvero notevole è stata la costanza nel darci dentro su ogni palla, nel non lasciare mai nulla di intentato: ottimi segnali in vista dell’appuntamento di Champions con il Partizan. Una nota (molto) negativa della serata, l’infortunio capitato a Guerrato dopo solo un minuto di gioco: per il difensore biancazzurro problemi alla spalla sinistra.
«Sono felice per esser riuscito a prendere neanche un gol – commenta il numero 13 dell’An -, devo però migliorare nei rilanci, in alcune occasioni potevo, e dovevo, essere più preciso. Al di là di questo, direi che tutto è andato bene, è stato un ottimo test per mercoledì, con il Partizan vogliamo assolutamente centrare il bersaglio grosso».
 

Inviaci un tuo commento!

(la tua email email non verrà pubblicata nel sito)
I dati personali trasmessi saranno trattati direttamente da A.S.D. WATERPOLO PEOPLE quale titolare del trattamento ed esclusivamente per lo scopo richiesto garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati.

I dati personali saranno conservati solo il tempo esclusivamente necessario. Ogni interessato può esercitare il diritto di avere informazioni sui propri dati ai sensi dell'art. 7 dlgs 196/2003.

La preghiamo quindi di fornire il suo consenso al trattamento dei dati cliccando sull'apposito riquadro.

* campi obbligatori
Attendere prego...

Grazie della collaborazione!
Il tuo commento è stato registrato in archivio e sarà visibile nel sito dopo l'approvazione amministrativa.

Ok